L'Atletica Gorizia riparte dai giovani

Grande soddisfazione in casa dell’Atletica Gorizia Cassa di Risparmio del FVG per aver riportato, dopo tanti anni, le squadre maschile e femminile in classifica ai Campionati di società della categoria cadetti. A Gemona del Friuli erano presenti ben 17 atleti tra ragazze e ragazzi che, dimostrando una grande compattezza e spirito di gruppo, hanno ottenuti pregevoli risultati con molti primati personali e alcuni piazzamenti sul podio tra i quali anche una vittoria da parte del discobolo Paolo Pellegrini con la misura di 28.84m che rappresenta il proprio primato. Per esigenze di squadra Paolo si è anche cimentato nel salto in lungo ottenendo la misura di 3.31m. Secondo gradino del podio per Martina Venica, compagna di allenamento di Paolo, nel getto del peso con il primato personale di 9.75m, nella stessa gara era presente anche Letizia Reja che lanciando l’attrezzo a 6.67m si è classificata al nono posto. Martina si è cimentata anche nel lancio del disco raggiungendo un pregevole quinto posto con 19.16m. Letizia ha tirato il giavellotto a 17.92m che le è valso il settimo posto. Doppio bronzo per Leonardo Modesti che dopo aver corso gli 80m in 9”68, incappando purtroppo in una partenza ritardata, si è ripreso una bella rivincita correndo il giorno successivo i 300m in 36”91 limando di quasi tre decimi il proprio primato personale. Terzo gradino del podio anche per Margherita Mucin sui 2000m, corsi per la prima volta, con il tempo di 7’35”90. A ridosso del podio in ben due gare Katerina Pecorari; sia nei 300m che nei 300Hs ha ottenuto il PB rispettivamente in 44”42 e 50”09 ma in entrambe le gare si è piazzata in quarta posizione. Quarto posto anche per Kine’ Diongue nel tiro del giavellotto lanciato a 20.10m; successivamente è giunta sesta nel salto in lungo con 4.77m.

Ottimi i quinti posti di Rudi Fontanini nei 1200 siepi, corsi per la prima volta, con il tempo di 4’05”23 e della Mucin sui 1000m in 3’25”10. Fontanini ha corso anche i 1000m in 3’15”17.

Un plauso va comunque a tutti coloro che hanno gareggiato impegnandosi al massimo e contribuendo a raggiungere il risultato di squadra.

Nicholas Zagato: giavellotto (quinto con 21.98m) e 300m (14° con il PB di 41”46).

Lorenzo Vanon: 300Hs (settimo in 45”52) e salto in alto (sesto con la misura di 1.46m).

Sanja Volcic: 80m (8° con il PB di 11”19) e salto in lungo (9° con 4.55m)

Gare eroiche, perché caduto e rialzatosi in entrambe per concluderle, da parte di Luca Scanferla nei 100Hs (12° in 20”86) e 300Hs (15° in 52”01).

Giovanni Stabon: salto in lungo (9° con 4.84m).

Francesca Galeotto: 300m (15° in 47”29).

Greta Zelasco: 1000m (14° in 3’44”18).

Anastasia Imbrogno: 80m (22° in 11”74).

Daniele De Naccini e Cristian Negro: 80m (31° in 11”31 e 34° in 11”64).