MEMORIAL TODARO

In un weekend non propriamente primaverile si è svolto tra Udine e Majano il classico Memoral “Todaro”, prima manifestazione outdoor su pista in regione. Sulle pedane del campo Dal Dan di Udine erano in programma le gare di lancio del martello, disco e peso. Nella gara femminile del disco presente la nostra Letizia Reja che purtroppo è incappata in una giornata storta e l’attrezzo è atterrato alla misura di 22.98 metri. La domenica, invece sulla pista di Majano si sono svolte le gare di corsa e salti. Nella gara dei 100 metri ottimi riscontri dai giovani allievi, tra tutti il migliore Andrea Da Dalt miglioratosi di ben due decimi e fermando il cronometro sull’ottimo tempo di 11″24 (questo tempo rappresenta il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria); molto bene anche Luca Ursi, pratica atletica da meno di un anno, capace di correre in un gran 11″56. Senza timori hanno corso anche i neo allievi Leonardo Vittori e Elia Comand, il primo è sceso sotto il muro dei dodici secondi fermando il cronometro su un buon 11″87, mentre Elia ha piazzato un discreto 12″25. Sfortunati Guglielmo Frati e Adam Cozzes, entrambi nella stessa serie con vento leggermente oltre il limite consentito; peccato perché avevo ottenuto i nuovi personali rispettivamente in 11″81 e 12″28. Prima volta da allieva sui 200 metri per Lara Pezza miglioratasi fino a 28″44. Per divertimento Deborah Tripodi si è cimentata nel salto in lungo atterrando a 5.42 metri molto vicina al proprio primato personale, peccato per l’ultimo salto nettamente fuori pedana che le avrebbe permesso di vincere la gara e migliorarsi notevolmente. Presenti anche i mezzofondisti Lapo Farolfi e Margherita Mucin, il primo all’esordio sui 3000 metri corsi in 9’46″64 mentre Margherita ha corso i 1500 metri chiusi in 5’05″64.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *